IN CHIESA .... IN PUNTA DI PIEDI 

L'Associazione Libra Mente Vi accompagna alla scoperta delle meraviglie nascoste nelle Chiese Italiane ... e non.

Iscrivetevi alla nostra newsletter per essere sempre aggiornati!

Basilica di S.Biagio - Finalborgo
Basilica di S.Biagio - Finalborgo

In Italia, è cosa nota, la maggior parte delle opere d'arte sono nelle chiese.

E' un dato di fatto: la Chiesa, nei secoli, ha saputo celebrare sé stessa grazie a risorse economiche apparentemente illimitate. E noi, oggi ne beneficiamo!

E' innegabile che in ogni paese Italiano, anche molto piccolo, una chiesetta apparentemente insignificante, può nascondere tesori: potrebbe essere un organo, o un dipinto, oppure una statua.

Certo non tutte le opere sono dei grandi Maestri entrati nella leggenda come Michelangelo o il Bernini , ma sicuramente  ne possiamo ammirare davvero tante, splendide e sconosciute.

Quando siamo in una nuova città, quindi concediamoci qualche minuto per entrare nelle vecchie chiese: troveremo senz'altro qualcosa di bello da vedere!

 

L' ASSOCIAZIONE LIBRA MENTE ©

IL DUOMO DI MILANO 

Il Duomo
Il Duomo
Duomo by night
Duomo by night

 

Una foresta di marmo che spinge verso il cielo: ecco il Duomo di Milano

Un’architettura affascinante e complicata, come la Fede. 

Una cattedrale in continuo movimento, come la Vita.

Un’opera d’arte che non finisce di stupire, nuova e diversa ad ogni passo, come Milano.

Ti appare quasi all’improvviso, mentre passeggi per le vie del centro, le strade dello shopping, e la sua imponenza non può lasciare indifferenti. Capisci subito che quello è il cuore vero della città e capisci perché è il cuore stesso dei milanesi: non è solo grande, è “tanto”! E ti senti così piccolo, ma nel contempo protetto da questo edificio enorme, come un bimbo che si stringe alle gambe del papà. Diventa subito chiaro perché nel tempo i milanesi abbiano cercato in tutti i modi di difendere il Duomo: intanto hanno preteso - e pagato - perché fosse costruito in marmo, affinché resistesse alla furia dei secoli, hanno coperto la Madonnina durante le incursioni aeree della 2’ Guerra Mondiale, hanno rallentato la corsa della metropolitana nel tratto sotto il Duomo e chissà cos’altro saranno disposti a fare per preservare il loro “ Domm”!

Noi possiamo solo dire “grazie”! Grazie a chi ha avuto la prima idea di progetto, a chi ha lottato per realizzarlo, a chi ha prestato il propio genio per decorarlo e a chi lo ha così fortemente difeso, come la propria casa. Vale sempre la pena di provare quella sensazione di sentirsi tanto piccoli, davanti a qualcosa di così immenso.

 

Associazione Libra Mente ©

IL CENACOLO VINCIANO IN SANTA MARIA DELLE GRAZIE

L'Ultima Cena - Leonardo Da Vinci
L'Ultima Cena - Leonardo Da Vinci
Santa Maria Delle Grazie - Milano
Santa Maria Delle Grazie - Milano

Milano nasconde un grande cuore, questo lo sappiamo già.

Questo grande cuore custodisce splendidi tesori e uno di questi è il Cenacolo Vinciano.

Ognuno di noi sa di conoscere questo spettacolare dipinto, lo abbiamo visto ovunque, su libri di scuola, in televisione al cinema, ma la magia vera avviene quando sei davanti a questa meraviglia. Sei lì, con il naso all’insù, ad ammirare la perfezione! E ti torna in mente tutto quello che hai studiato, le leggende di cui hai letto e non puoi che subire il fascino di quest’opera leggendaria. 

La vita del dipinto è sempre stata travagliata, fin dall’origine, quasi che il soggetto dell’Ultima Cena abbia determinato, nella sua tragicità, anche il destino dell’opera: a partire dalle condizioni inadeguate del muro su cui è stata dipinta, attraverso lo scempio imposto da Napoleone - che ci ha fatto perdere per sempre una grossa parte del lavoro, per finire con l’immancabile strazio della Seconda Guerra Mondiale e dei sui abominevoli bombardamenti. La Storia non è mai tenera e questa volta ci ha privato di un pezzo del genio di Leonardo, ma per nostra fortuna, 20 anni di meticoloso restauro hanno riportato alla luce, quasi del tutto, la maestosità di un affresco che, come in una fotografia, fissa per sempre uno dei momenti più sublimi del Cristianesimo.

 

Associazione Libra Mente © 

 

 


SANTA MARIA PRESSO SAN SATIRO - MILANO -

Milano è propio brava a celare i propri tesori! Fra le vie del Centro, dove pulsa tutta la frenesia tipica di una metropoli, una Chiesa senza particolare impatto architettonico potrebbe passare del tutto inosservata. Ma è imponente quanto basta per essere notata e per solleticare la nostra curiosità. Bisogna proprio entrare per gustare la meraviglia che la Chiesa di Santa Maria presso San Satiro (per i Milanesi, solo San Satiro) nasconde al suo interno! Si entra, si percorre la navata centrale ed è un piccolo viaggio verso lo stupore: già all’ingresso è forte il contrasto fra l’esterno poco appariscente e un interno sontuoso. Ci accoglie la bellissima geometria dei marmi del pavimento, la luce che filtra discreta dalla profondità della cupola ci accompagna verso la sontuosità che cominciamo a vedere alle spalle dell’altare maggiore; l’eco dei nostri passi è quasi il presagio della sorpresa, mentre ci avviciniamo cominciamo a sospettare che le cose non sono quelle che sembrano. E poi vediamo chiaro l’artificio! Che è bello anche da vicino, anzi è anche meglio, perché ha ingannato i nostri sensi e ci ha emozionato due volte! 

Qui in genio del Bramante si è espresso in una minuscola porzione dietro al pulpito: lui che era abituato a ben altri spazi, aveva a disposizione solo 97 centimetri …. e li ha fatti diventare 9,7 metri! Con un magistrale studio prospettico, ha inventato un finto coro dietro l’altare! E ci ha messo dentro tutto il meglio del Rinascimento: una volta decorata con rilievi e modanature, affreschi e marmi che formano una magia. Per ammirare il resto di questa fantastica Chiesa bisogna un po’ riprendersi dalla stupore, ma poi vale assolutamente la pena di trattenersi per godere al meglio di tutto il bello che prova a nascondere … per nostra fortuna non ci riesce.

 

Associazione Libra Mente ©

2019 SPECIAL

Anno dello Slow Tourism

Matera Capitale della Cultura

Casa Manzoni riapre a Milano!

Il Libro sul Comodino

Il libro sul comodino
Il libro sul comodino

News e Info

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti